website

PRODOTTI HEMA FREE - PAGA A RATE CON SCALAPAY - SPEDIZIONE GRATIS DA 100€ - PAGA ALLA CONSEGNA - PAGA IN 3 RATE

06 ottobre 2023

Diario di un'onicotecnica: intervista ad Alessandra Rufolo

Trasformare una passione in professione: scopri il viaggio di Alessandra Rufolo nel mondo dell'estetica delle unghie

Ciascuno di noi ha una propria storia da raccontare, ma a volte, le esperienze altrui possono ispirare il nostro percorso.

Seduti in uno studio accogliente, ci troviamo ad ascoltare la storia straordinaria di una giovane onicotecnica che ha trasformato la sua passione per l'estetica delle unghie in una carriera brillante.

Alessandra Rufolo, una ragazza napoletana di 34 anni, ci racconta con entusiasmo il suo viaggio nel mondo delle unghie, svelando le sfide, le rinunce e le gioie che hanno plasmato la sua incredibile avventura professionale.

Preparatevi a essere ispirati, perché la sua storia è un'ode alla perseveranza e alla dedizione.

Tabella dei contenuti

  • La scintilla iniziale: Alessandra e l'arte delle unghie
  • Il percorso di Alessandra: da un'incertezza a una carriera florida
  • L'accademia e oltre: il cammino formativo di Alessandra
  • Percorso indipendente: la decisione di evitare centri estetici e saloni
  • Al nucleo dell'entusiasmo: le attrazioni particolari del lavoro per Alessandra
  • Il viaggio verso la realizzazione professionale: quanto tempo è occorso?
  • Il quotidiano e l'orizzonte: ambiente lavorativo e progetti di Alessandra
  • Conclusione

1. La scintilla iniziale: Alessandra e l'arte delle unghie

Divina Nails

Ciao Alessandra, grazie per aver accettato di raccontare un po’ la tua storia. Iniziamo col chiederti come ti sei avvicinata al mondo nails e come nasce il tuo interesse per questo ambito?

Alessandra

Ciao a tutti i nostri lettori, e grazie per avermi dato l'occasione di condividere la mia storia, sperando che possa essere di ispirazione per coloro che, come me, hanno intrapreso questo percorso.

Desidero iniziare dicendo che la mia passione per il mondo dell'estetica è sempre stata una parte integrante di chi sono. Sin da quando ero piccola, mi divertivo a decorare le unghie di mia madre con smalti colorati.

Il punto di partenza del mio percorso è stato segnato da una piccola insicurezza che avevo: le mie unghie! Non mi sono mai piaciute a causa dei miei letti ungueali corti e tozzi. Tanto è vero che, per il mio diciottesimo compleanno, chiesi a mia madre di regalarmi la mia prima ricostruzione in gel.

Ricordo quel giorno come se fosse ieri. Ero incantata mentre osservavo l'operatrice al lavoro. Mi piaceva immensamente ciò che era in grado di creare, come riusciva a migliorare l'estetica delle mie mani. Durante la fase della limatura, provavo una sensazione di totale relax, una sensazione che provo ancora oggi mentre lavoro nel campo dell'estetica.

2. Il percorso di Alessandra: da un'incertezza a una carriera florida

Divina Nails

E' bello apprendere dalle tue parole che un'insicurezza si possa trasformare in un punto di forza. Un ottimo modo per superarlo, bene! Raccontaci come è iniziato tutto e da quanto svolgi questa professione?

Alessandra

Appena compiuti 18 anni e terminati gli studi superiori, decido di iniziare a lavorare per finanziare i miei primi corsi nel campo delle Nails, corsi che erano molto costosi dato che all'epoca erano offerti da pochissime istituzioni sul mercato.

Iniziai a frequentare un’accademia e sin da subito compresi che quella professione fosse fatta su misura per me; dal primo momento, me ne innamorai!

Come accade a molti, ovviamente all'inizio ho dovuto superare numerose difficoltà che fanno parte del percorso di apprendimento. Non mi pesava trascorrere molte ore ad osservare e praticare per migliorare sempre più in questo settore. Ora, svolgo questa professione da 11 anni e sono sempre in continuo aggiornamento; come si suol dire, chi si ferma è perduto!

3. L'accademia e oltre: il cammino formativo di Alessandra

Divina Nails

Assolutamente d’accordo con te! A tal proposito, ti va di parlarci della tua formazione?

Alessandra

Mi sono formata presso una rinomata Accademia nel Napoletano, dedicando molta attenzione e osservazione perché volevo assimilare quanto più possibile.

Ho proseguito i miei studi presso altri enti accreditati e con varie insegnanti di fama nazionale, senza legarmi ad un marchio in particolare. Ho inoltre completato un corso di Laminazione ed Extension ciglia, anche se poi non ho mai applicato queste competenze poiché era un'area che non mi appassionava. Attualmente sono specializzata in ricostruzione e correzione unghie, ed è ciò che amo fare di più!

4. Percorso indipendente: la decisione di evitare centri estetici e saloni

Divina Nails

Quindi hai avuto una formazione abbastanza cospicua, pur restando il fatto che la formazione debba non finire mai. Volevo inoltre chiederti, hai mai lavorato presso centri estetici o saloni?

Alessandra

Ho ricevuto varie proposte da centri e saloni, ma non ho mai accettato perché ho scelto di intraprendere questo percorso per avere un lavoro che potessi autogestire. La mia scelta è stata motivata principalmente dal fatto che gran parte dei saloni impone di lavorare in tempi ristretti; tuttavia, in questo mestiere, è fondamentale privilegiare la qualità al tempo! Ogni mano ha la sua particolarità e richiede una dedizione ed attenzione uniche.

5. Al nucleo dell'entusiasmo: le attrazioni particolari del lavoro per Alessandra

Divina Nails

Dalle tue parole si percepisce che sei appassionata e che le tue scelte sono sempre state veicolate da questo sentimento. Quindi, cosa in particolare ti appassiona del tuo lavoro?

Alessandra

La mia più grande passione è il disegnare e creare in generale; questo lavoro mi permette di esprimere entrambe queste passioni simultaneamente.

Oltre a correggere forme di unghie problematiche e a curare le mani delle mie clienti, riesco a creare anche lavori molto particolari - delle piccole opere d’arte che trasformano una semplice manicure in un momento di condivisione con la persona che ho davanti. Mi affido a lei come lei fa con me; in un certo senso, ci scegliamo a vicenda.

6. Il viaggio verso la realizzazione professionale: quanto tempo è occorso?

Divina Nails

Si percepisce dalle tue parole che questo lavoro sia per te in primis una passione ma la mia curiosità è sapere quanto tempo hai impiegato a trasformare questa in un vero lavoro e ampliare la tua clientela?

Alessandra

La storia è complessa, ma ora cercherò di raccontarti tutto. Farò del mio meglio per essere sintetica, hahahaha.

Inizialmente, avevo poche clienti, ma la cosa non mi pesava, almeno economicamente, poiché in parallelo svolgevo due lavori. Il mio impiego principale era quello di responsabile presso un noto franchising di intimo.

Era in negozio che trascorrevo le intere giornate, e non posso non ammettere che proprio questo lavoro sosteneva me e la mia famiglia economicamente. Tuttavia, non ho abbandonato il mondo delle unghie e, quindi, con molta fatica, gestivo entrambe le attività, come si suol dire tra noi napoletani, "facevo la Mariastella", hahahaha.

Dopo aver mantenuto questo equilibrio per circa un anno, avevo accumulato un bel numero di clienti che mi diede la spinta di lasciare il lavoro in negozio per dedicarmi totalmente alla mia passione. Questo passo ha trasformato la mia passione per le unghie in un impegno a tempo pieno.

7. Costruire un nome: le tattiche di pubblicità di Alessandra

Divina Nails

Mai perdere la speranza quindi! Come successivamente ti sei fatta pubblicità e fatta conoscere?

Alessandra

Questa domanda è una delle più frequenti! Credo che il mezzo più efficace per noi onicotecniche sia indubbiamente il passaparola, ma anche i social media oggi rappresentano un'ottima vetrina! Sulla piattaforma social che utilizzo maggiormente, ho avuto un boom; tantissime persone mi seguono. Non ti nascondo che l'esposizione ha anche i suoi svantaggi; gli haters sono sempre in agguato!

Per tornare alla domanda, ovvero come ampliare la clientela, credo che oggi sia importante fare la differenza mediante lavori tecnicamente precisi ed impeccabili! Di conseguenza, la formazione deve essere costante.

8. Il quotidiano e l'orizzonte: ambiente lavorativo e progetti di Alessandra

Divina Nails

Assolutamente d’accordo con te per l’importanza dei social. Bisogna saper utilizzare le piattaforme e gestire anche in modo sereno le ‘critiche’ (se vogliamo essere buonisti) che arrivano dall’esterno. Ora ti chiedo in conclusione della nostra chiacchierata, dove svolgi attualmente il tuo lavoro e qual è il tuo sogno o progetto futuro?

Alessandra

Attualmente gestisco un piccolo studio e lavoro in proprio.

Il mio progetto futuro è quello di aprire un piccolo salone tutto mio e di diventare insegnante.

Sono così fiera quando, durante le mie live sui social, mi pongono domande tecniche, chiedono consigli e si informano se tengo dei corsi. Credo che sia una dimostrazione dell'apprezzamento verso il mio modo di spiegare e ciò che trasmetto loro! E quando accade, mi si riempie il cuore di gioia.

Spero tanto di realizzare questo sogno!

Divina Nails

E noi ti auguriamo di realizzarlo al più presto e ti ringraziamo per aver condiviso con noi e i nostri lettori la tua storia, sperando possa essere da monito per coloro che vogliono diventare delle onicotecniche professioniste!

9. Conclusione

Divina Nails

Mentre salutiamo Alessandra Rufolo e chiudiamo questa avvincente intervista, cogliamo l'occasione per riflettere su un importante messaggio che ha condiviso con noi. La storia di Alessandra ci ricorda che perseguire i propri sogni richiede impegno, dedizione e la capacità di superare le sfide lungo il cammino. Come Alessandra, ognuno di noi può trasformare una passione in una carriera soddisfacente, ma ciò richiede perseveranza. Buona fortuna nel vostro percorso verso la realizzazione dei vostri sogni!

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI DAL D-BLOG

Qual è la differenza tra Acrygel, Gel Builder e Tissotropico?

Qual è la differenza tra Acrygel, Gel Builder e Tissotropico?

Scopri le differenze tra Acrygel, Gel Builder, e Gel Tissotropico su Divina Nails. I Gel Builder sono ideali per chi cerca facilità e precisione, mentre i Gel Tissotropici si adattano a tecniche artistiche complesse. L'Acrygel offre la robustezza dell'acrilico con la flessibilità del gel, perfetto per una ricostruzione unghie durevole. Questi prodotti sono essenziali per la nail art e ogni tipo di applicazione nel settore delle unghie.

Guide alle tendenze manicure unghie per la Primavera 2024: Nail Art in prima linea

Guide alle tendenze manicure unghie per la Primavera 2024: Nail Art in prima linea

Scopri le tendenze Primavera 2024 per la manicure: Vanilla Nails e Peach Fuzz dominano con loro vivacità. Divina Nails svela colori audaci e nail art innovative per riflettere la rinascita primaverile. Perfetto per chi cerca prodotti di alta qualità per ricostruzione unghie, nail, e nail art. Visita Divina Nails per esplorare le ultime tendenze e trovare il prodotto per unghie ideale per la tua prossima manicure primaverile.

Ricostruzione con acryl gel: la soluzione ideale per una manicure naturale e duratura

Ricostruzione con acryl gel: la soluzione ideale per una manicure naturale e duratura

Scopri i vantaggi dell'Acryl Gel per manicure da Divina Nails: la soluzione perfetta per unghie naturali e durature. Questo innovativo prodotto per unghie combina la forza dell'acrilico con la flessibilità del gel, offrendo una manicure resistente e versatile adatta a ogni occasione. Ideale per la ricostruzione unghie, refill e coperture, l'Acryl Gel assicura risultati professionali e di lunga durata.

Guide alle tendenze di San Valentino: Nail Art in prima linea

Guide alle tendenze di San Valentino: Nail Art in prima linea

Scopri le ultime tendenze di San Valentino per nail art con Divina Nails. Dalle classiche manicure rosse a quelle con dettagli innovativi, abbiamo tutto per la ricostruzione unghie. Prova il nostro THE GEL POLISH e STAY MATT per un look romantico. Con prodotti come CRYSTAL HOLO e THE ACRYL GEL, le tue unghie saranno perfette per celebrare l'amore. Lasciati ispirare per la tua prossima nail art di San Valentino!