website

PRODOTTI HEMA FREE - PAGA A RATE CON SCALAPAY - SPEDIZIONE GRATIS DA 100€ - PAGA ALLA CONSEGNA - PAGA IN 3 RATE

08 luglio 2024

La guida dell'onicotecnica: un viaggio nella professione della nail art

Consigli pratici per diventare una professionista del settore unghie

Immergiti nel mondo creativo dell'onicotecnica, una professione che combina arte, scienza e passione. Se manicure e nail art ti affascinano e sogni di trasformare questa passione in una carriera, sei nel posto giusto.

Questa guida è il punto di partenza ideale per scoprire tutto ciò che c'è da sapere sull'onicotecnica: dal ruolo che svolge, alle competenze richieste e formazione, fino alle normative che regolamentano questa affascinante professione.

Che tu sia all'inizio del tuo percorso o desideri approfondire la tua conoscenza e abilità nel settore, scopri come iniziare, crescere ed eccellere come professionista, trasformando la tua passione per la bellezza delle unghie in una carriera professionale ricca di soddisfazioni.

Tabella dei contenuti

  • L'essenza dell' onicotecnica: specialista dell'arte e della salute delle unghie
  • Modalità lavorative nell'onicotecnica

1. L'ESSENZA DELL' ONICOTECNICA: SPECIALISTA DELL'ARTE E DELLA SALUTE DELLE UNGHIE

1.1 Origini e Caratteristiche della professione

Il termine "Onicotecnica" trae origine dal greco onyx, che significa "unghia". L’onicotecnica rappresenta la figura professionale specializzata nell'arte della ricostruzione e decorazione di unghie artificiali con fini estetici.

Questo settore affascinante e in continua evoluzione offre una vasta gamma di servizi, dal miglioramento dell'aspetto delle unghie naturali alla creazione di autentiche opere d'arte per mani e piedi.

L'attività principale dell'onicotecnico consiste nell'applicazione e nella decorazione di unghie artificiali a scopo estetico, ma anche protettivo e di difesa di un’unghia eventualmente danneggiata.

Questa disciplina abbraccia ogni forma di espressione artistica eseguita esclusivamente per abbellire le superfici delle unghie di mani e piedi.

1.2 Competenze Cruciali per un’Onicotecnica: Dalla Teoria alla Pratica Artistica”

Le competenze e la preparazione da acquisire per diventare un professionista del settore preparato a 360 gradi sono sicuramente molteplici e richiedono studio teorico, ma anche tanta pratica.

Tra le competenze da acquisire, l’operatore dovrà possedere:

- Nozioni di anatomia e fisiologia delle unghie
- Conoscenza delle principali patologie delle unghie
- Nozioni fondamentali della chimica dei prodotti
- Capacità di realizzare le principali forme da salone
- Abilità nella corretta ricostruzione unghie con le molteplici tecniche esistenti
-Conoscenza delle tecniche di limatura e smontaggio del lavoro
- Competenza nella nail art e nelle tecniche di decorazione
- Conoscenza delle fondamentali regole di disinfezione e sterilizzazione degli strumenti e della postazione di lavoro.

Tali competenze risultano necessarie per garantire un servizio professionale, pronto ad agire correttamente a seconda della tipologia di unghia da trattare.

Tuttavia, è importante sottolineare che l'onicotecnico non è un professionista medico e, pertanto, in caso di incidenti o problemi di salute relativi alle unghie delle mani o dei piedi, sarà necessario consigliare alla cliente di rivolgersi a figure specializzate quali il podologo, il dermatologo o il chirurgo plastico per un'adeguata assistenza.

In conclusione, questa professione non sarà legata esclusivamente alla cura della cliente nel suo aspetto estetico, ma avrà anche il fine di accontentare i suoi desideri. Sarà quindi importante creare uno spazio di ascolto e confidenza che possa rendere quell’incontro, oltre che un momento dedicato alla cura delle proprie mani e piedi, anche un incontro confidenziale e di relax.

1.3  Percorsi Formativi per Onicotecniche: Fondamenti per una Carriera di Successo

La formazione per diventare onicotecnica professionista sta diventando sempre più dettagliata e completa. Tuttavia, in Italia, questa figura professionale non gode ancora di un riconoscimento ufficiale, essendo generalmente assimilata a quella dell'estetista. Nonostante ciò, per chi si dedica esclusivamente alla ricostruzione unghie, non è obbligatorio seguire un percorso di estetista, grazie anche agli sforzi di enti come l'associazione OPA (Onicotecnici Professionisti Associati) che sta cercando di ottenere un riconoscimento formale.

Il percorso formativo iniziale per intraprendere questa professione necessita di un corso base indispensabile, che copre argomenti fondamentali quali anatomia, igiene, patologie comuni, composizione e uso corretto dei prodotti, prima di passare alla pratica.

Per iniziare ad approcciarsi a questa tipologia di professione, un kit base di strumenti e materiali di qualità diventa lo strumento indispensabile su cui praticare e affinare la propria abilità manuale, elemento chiave di questa professione.

Lo step successivo sarà poi quello di approfondire le competenze con un corso avanzato per esplorare tecniche differenti e più complesse.

Successivamente, per chi desidera esplorare il mondo della nail art, ci sono diverse opzioni specialistiche come gel painting, acquerello e tecniche più avanzate, che potranno essere scelte a seconda delle inclinazioni e degli interessi personali.Per i più audaci, esistono corsi di tecniche estreme, ideali per competizioni, ma meno richieste nei saloni tradizionali.

Indipendentemente dalla tipologia di corso che si andrà a svolgere, la scelta del percorso formativo richiederà attenzione alla qualità e specificità dei contenuti, privilegiando la formazione completa a vantaggio della mera convenienza economica.

La nostra azienda, Divina Nails, si è impegnata nella realizzazione di percorsi formativi che garantiscano alle corsiste risultati immediati, consentendo loro di inserirsi prontamente nel mondo del lavoro.

I nostri corsi di formazione, inoltre, puntano molto sull’empatia; grazie al lavoro di master professioniste competenti del settore, mettiamo a disposizione il nostro sapere a 360°, fornendo importanti nozioni teoriche e piccoli segreti pratici da attuare durante la routine lavorativa delle nostre corsiste, le quali si sentiranno costantemente seguite ed accompagnate nel loro percorso.

Ci teniamo a coccolare le nostre allieve, fornendo loro ogni comfort e badando a ogni piccolo dettaglio, senza dimenticare gadget e tutto ciò che possa permettere loro di lavorare in tutta serenità.

L’obiettivo dei nostri corsi è di rendere capaci di operare con sicurezza e competenza, avendo acquisito una serie di abilità che permetteranno di distinguersi nel mercato del lavoro.

Seguire corsi di formazione accademici professionali non è solo un passo cruciale per acquisire le competenze tecniche e teoriche necessarie, ma anche un investimento essenziale nel proprio futuro professionale.

foto 2 .png__PID:5db8c13f-b5ce-4bda-952e-95e2c6da984f

1.4  Onicotecnica vs Estetista: Specializzazioni Distinte nel Mondo della Bellezza

Nel panorama dell'estetica e della cura personale, le figure dell'onicotecnica e dell'estetista spesso si sovrappongono, ma presentano differenze fondamentali nel loro campo di specializzazione.

Mentre l'onicotecnica si concentra esclusivamente sulle unghie, dedicandosi alla loro salute, bellezza e alla risoluzione di eventuali difetti ungueali attraverso tecniche specifiche di ricostruzione e decorazione, l'estetista abbraccia un ambito più ampio, rivolgendo la sua attenzione all'intera superficie cutanea con trattamenti estetici svariati e massaggi. Quest'ultima, infatti, è esperta nella cura e nel benessere della pelle, offrendo trattamenti che mirano a migliorare l'aspetto estetico in toto.

Entrambe le professioni, pur operando nel vasto universo della bellezza, si distinguono per l'area di competenza specifica, rendendo unico il contributo di ciascuna alla cura del corpo.

2. MODALITÀ LAVORATIVE NELL'ONICOTECNICA

2.1 Dall'apprendistato alla libera professione

L’avventura professionale di un'onicotecnica può prendere diverse strade, ciascuna con le proprie sfide e opportunità.

All’inizio di un percorso lavorativo nel mondo nail, molti esordienti scelgono di iniziare a fare pratica (dopo aver effettuato un percorso formativo o un corso base) con amiche e parenti. Questa soluzione è ottimale per muovere i primi passi e sperimentare ciò che si è acquisito, creando un giro di clientela che si ampli nel tempo.

Una buona soluzione, soprattutto per i neofiti del settore, sarebbe quella di iniziare il proprio percorso lavorativo presso un centro estetico o in un salone. Questa esperienza è preziosa in quanto consente di acquisire competenze pratiche e familiarizzare con diverse tecniche di nail art. Questo ambiente collaborativo non solo favorisce lo scambio di conoscenze e abilità, ma offre anche una stabilità economica iniziale e l'opportunità di lavorare con un team di professionisti.

Tuttavia, molti onicotecnici aspirano a diventare liberi professionisti, attratti dai potenziali benefici economici e dalla flessibilità nella gestione del proprio lavoro. Passare al lavoro autonomo consente di personalizzare l'offerta di servizi, stabilire i propri orari e creare un ambiente di lavoro che rifletta la propria identità e professionalità.

Proprio per questo motivo, molti operatori del settore scelgono di lavorare, anche nelle fasi iniziali, presso il proprio domicilio. Questa tipologia di approccio ha sicuramente i suoi aspetti positivi, ma ha il rovescio della medaglia di non poter avere una grande visibilità a differenza di un salone/studio maggiormente esposto all’occhio del cliente.

Sogno di molti professionisti è infatti quello di poter aprire un proprio studio di onicotecnica, passaggio che richiede, però, aspetti burocratici non trascurabili.

È necessario iscriversi alla Camera di Commercio come artigiani, dotarsi di partita IVA e assicurarsi che lo spazio di lavoro sia in linea con le norme vigenti, ottenendo una dichiarazione di conformità dal Comune di appartenenza. Questi passaggi, sebbene possano sembrare ostacoli iniziali, sono fondamentali per garantire la professionalità dell'attività.

Optare per la libera professione offre, senza dubbio, una maggiore indipendenza e la possibilità di crescere economicamente, ma richiede impegno, dedizione e una buona dose di spirito imprenditoriale. La chiave per un successo duraturo in questo campo risiede nella capacità di bilanciare competenze tecniche di buon livello con una solida gestione aziendale, trasformando la passione per l'arte delle unghie in una carriera in ascesa, ma soprattutto gratificante.

foto uno.png__PID:6835cc5d-b8c1-4fb5-8e8b-da152e95e2c6

2.2 Apertura del tuo centro estetico: step e consigli pratici 

La principale ed immancabile caratteristica che un onicotecnico dovrà avere è sicuramente la passione, che rappresenta la chiave del successo in ogni percorso da intraprendere. Tuttavia, per raggiungere i propri obiettivi, sono necessari anche creatività, impegno e sacrificio.

Sul piano normativo in Italia, va evidenziato che la professione di onicotecnico non è attualmente riconosciuta a livello nazionale. Tuttavia, alcune regioni italiane hanno iniziato a distinguere tra la ricostruzione delle unghie, attribuita alla competenza degli estetisti, e l'applicazione e la decorazione delle unghie, considerata una professione di libero artigiano.

Nelle regioni che effettuano questa distinzione, gli onicotecnici residenti possono aprire la propria attività in modo indipendente. Fortunatamente, sempre più regioni si stanno impegnando per il riconoscimento ufficiale di questa professione, anche grazie all'importante contributo dell'associazione di categoria Opa Onicotecnici.

Nelle regioni d'Italia in cui questa distinzione non è ancora operativa, per avviare un'attività come professionista dell'onicotecnica è necessaria una qualifica o un'abilitazione.

La qualifica si acquisisce attraverso il secondo anno di formazione in una scuola di estetica, consentendo di lavorare come dipendente in un centro estetico. L'abilitazione, d'altra parte, si ottiene completando il terzo anno di formazione e permette di aprire un proprio centro estetico o centro per la cura delle unghie, con la possibilità di essere nominati responsabili tecnici.

Dato che la professione di onicotecnica non è riconosciuta a livello nazionale, non esistono corsi di abilitazione specifici per questa figura. Tuttavia, tutti i corsi di formazione, compreso il nostro, rilasciano un attestato di partecipazione, confermando l'acquisizione di competenze fondamentali e specifiche nel campo dell'onicotecnica che ti permetteranno di lavorare in proprio.

Esistono diversi percorsi per conseguire l'abilitazione come estetista. Uno di essi consiste nell'iscriversi a una scuola di estetica per un periodo di tre anni e superare l'esame finale per ottenere l'abilitazione. Un altro percorso prevede almeno tre anni di esperienza lavorativa qualificata presso un centro estetico o per la cura delle unghie, seguiti da un corso regionale di 300 ore e dal superamento dell'esame finale per ottenere l'abilitazione.

2.3 L’onicotecnica professionista: formazione continua ed opportunità

Nel mondo lavorativo e, nello specifico, nel settore dell’onicotecnica, la formazione costante e la partecipazione a corsi specifici giocano un ruolo chiave.

I percorsi formativi non solo affinano le abilità tecniche e artistiche necessarie per eccellere nella professione, ma aprono anche le porte a un ventaglio di opportunità lavorative.

Con una solida preparazione alle spalle, l'onicotecnica può aspirare a diventare una nail master e formatrice, trasmettendo la sua passione e conoscenza a nuovi appassionati attraverso l'organizzazione di corsi di formazione, sia in presenza che online. Questa evoluzione professionale non solo arricchisce il profilo dell'onicotecnica, offrendo una gratificante opportunità di crescita e condivisione del sapere, ma crea anche un'ulteriore fonte di reddito e realizzazione personale.

Diventare un punto di riferimento nel settore, in grado di formare le future generazioni di onicotecniche, rappresenta quindi un traguardo significativo che amplia gli orizzonti professionali oltre a poter essere conciliato con il lavoro quotidiano nel proprio studio o all'interno di un salone.

2.4 Trasformare la passione per la nail art in una brillante professione

L'arte dell'onicotecnica è una professione affascinante che fonde arte, scienza e passione, offrendo un percorso ricco di formazione, pratica e specializzazione.

Questo articolo ha esplorato il ruolo dell'onicotecnica, sottolineando le diverse modalità di lavoro, dalla collaborazione nei centri estetici all'indipendenza professionale.

Diventare onicotecnica significa intraprendere un viaggio di continua crescita e formazione, che può portare alla realizzazione personale e professionale, trasformando la passione per la nail art in una carriera gratificante.

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI DAL D-BLOG

Viscosità dei gel costruttori: qual è il gel che fa al caso tuo?

Viscosità dei gel costruttori: qual è il gel che fa al caso tuo?

Scopri come scegliere il gel costruttore ideale su Divina Nails. L'articolo esplora le diverse tipologie di gel costruttori, evidenziando viscosità e caratteristiche principali. Trova il prodotto perfetto per la ricostruzione unghie, nail art e altre esigenze specifiche. Ottieni risultati ottimali con i nostri prodotti per unghie di alta qualità. Leggi la guida completa su Divina Nails per migliorare la tua tecnica e soddisfare le preferenze dei tuoi clienti.

La guida dell'onicotecnica: un viaggio nella professione della nail art

La guida dell'onicotecnica: un viaggio nella professione della nail art

Esplora il mondo dell'onicotecnica con Divina Nails! Scopri competenze, tecniche e strumenti necessari per eccellere nella ricostruzione unghie e nail art. L'articolo offre una panoramica delle tendenze attuali, l'importanza della formazione continua e consigli pratici per migliorare le tue abilità. Diventa un professionista di successo con i nostri prodotti per unghie di alta qualità.  

Guida alle tendenze manicure estate 2024: nail art per la stagione più calda dell'anno  

Guida alle tendenze manicure estate 2024: nail art per la stagione più calda dell'anno  

Scopri le tendenze manicure estate 2024 su Divina Nails: colori vivaci ispirati alla frutta estiva, sfumature di blu oceano e toni pastello. Idee fresche e creative per la ricostruzione unghie e nail art, perfette per onicotecniche e appassionate. Esplora i migliori prodotti per unghie e crea una manicure alla moda per la stagione più calda dell'anno.

Come utilizzare al meglio The cuticle remover

Come utilizzare al meglio The cuticle remover

Scopri come usare al meglio The Cuticle Remover su Divina Nails. Ammorbidisce e rimuove facilmente le cuticole per una manicure impeccabile. Ideale per la ricostruzione unghie, nail art e preparazione delle unghie. Esplora i nostri prodotti per unghie di alta qualità per risultati professionali su Divina Nails.

WhatsApp